Il Blog per discutere del Volume La Scuola Digitale Bruno Mondaodori Milano 2008 - paolo.ferri@unimib.it

venerdì 9 maggio 2008

Essere o non essere digitali - di Tania Mulè

Posto volentieri questo divertente e ironico "dubbio"

Essere o non essere un insegnante digitale, qui sta il problema:/E’ più degno patire lo strapotere dell’educazione informale,/Le numerose insufficienze, i milioni di debiti formativi/ Di un disastroso rapporto di coppia(l’Insegnare e l’Imparare) o/ Ritenere che tutto cambi perché niente cambi veramente?/ Promuovere, recuperare, non altro, e con il recupero dire/ Che si è messo fine alle gravi carenze, a ogni limitata capacità,/ Applicazione e partecipazione: grazia da chiedere devotamente./ Ristrutturare, generare, creare, una scuola digitale forse./ Qui sta il difficile: perché nella scelta del digitale quali/Conseguenze ricadranno su di noi quando liberati da questa/ Conservativa illusione di comunicare il nuovo continuando/ A pensare, a immaginare vecchio, è pensiero che deve arrestarci./Ecco il dubbio che tiene in vita a così tarda età gli insegnanti;/Perché chi vorrebbe subire le sferzate e le derisioni/ Dei Gutenberg, il potere occulto dei mass-media, l’arroganza
Dell’informatica istruzionista, le sofferenze/ Dell’innato impulso ad insegnare frustrato, le lungaggini /Dell’apparato burocratico, l’insolenza degli esperti e
Gli inadeguati fondi stanziati o stanziabili,/ Quando egli stesso, nient’altro che con un ‘6’, potrebbe/ Far sua la pace? Chi vorrebbe assumersi la responsabilità
Di cambiare il sistema nel profondo,di correre il rischio di /Scegliere rinunciando al certo per l’incerto, se lo sgomento /Del ‘cambiamento’, la sconvolgente digitalizzazione del mondo/ Da cui è impossibile sottrarsi - giacché la stessa scelta di/Ignorarla comporta logoranti affanni - non trattenesse la Nostra volontà facendoci preferire il peso dei mali presenti/ Piuttosto che affrontare altri che non conosciamo?/ E’ la paura di perdere il regno dell’Aula e il dominio nella relazione
Didattica chiamata tecnofobia che ci rende codardi,/ Così la trasformazione del sistema in corso diventa un ingannatore/Mutamento nel sistema, e anche le più ammiccanti promesse e / Generose potenzialità della creatività tecnologica vanno
A finire nel nulla, e perdono il nome di innov-azione.”
*Dall’Amleto di Shakespeare: liberamente adattato con termini ed espressioni tratti
da:G.Biondi,La Scuola dopo le Nuove Tecnologie,Apogeo,2007
F.Cambi-L.Toschi,La Comunicazione formativa,Apogeo 2006
P.Ferri,La scuola digitale, B.Mondadori,2008
J.Hillman,Lettera agli Insegnanti, Atti del Convegno Milanoliberal,2002

12 commenti:

vaffanculo ha detto...

a

The Godfather 1991 ha detto...

grande prof! ce ne fossero! è una di noi! peccato k la scuola ormai sia vekkia, obsoleta, e k il 99% dei prof sia superato e con le proprie idee conservatrici e retrograde ben radicate giusto per nn affaticarsi ad imparare qualcosa di nuovo prima della pensione! se c crede nn molli mai! siamo cn lei!

Sara^^ ha detto...

Bravissima prof!! Sappia che siamo tutti con lei e che non si deve lasciar scoraggiare da chi non condivide queste sue idee ,se tiene duro vedrà che prima o poi otterrà dei risultati!Le auguro tanta fortuna con questo nuovo corso perche si vede chiaramente che ci tiene!!!! ^^

Paolo Ferri ha detto...

Pregherei di astenersi da commenti o indirizzi mail insultanti

Paolo Ferri

Miriam ha detto...

Salve profia!!!Sono Miriam della V CL. Visto che ha parlato a scuola di questo suo piccolo intervento, ho approfittato per fare un salto e leggiucchiare un po..Be le faccio i miei complimenti.
E volevo dirle anche che tra tutti i nostri professori lei è quella che stimiamo di più...Ora che i cinque anni sono finiti possiamo fare un piccolo bilancio del nostro percorso in quanto studenti e riconosciamo senza dubbio che lei è l'unica che ci ha insegnato davvero qualcosa che ci rimarrà per un po'; la reputiamo una persona molto colta e intelligente e le sue lezioni sono anche lezioni di vita.
Penso di parlare a nome non dico di tutta la classe ma di un buon 80%. Concludo dicendo di continuare così per la sua strada senza fare caso a cosa possono dire gli altri.
Ci mancherà prof!!!!
Ci vediamo a scuola!!!

giulia ha detto...

Great job Stoppard!Sono Pocorobba e ci tengo a dirle che ho letto il suo pastiche e,non senza difficoltà,sono arrivata alla fine con la febbre a 38.Non pensavo fosse cosi impegnativo da interpretare. Devo dire che la sua è un analisi triste e veritiera di questa scuola beota ma
lei ,comunque, rimarrà sempre una "digital" per me!Continui cosi che ha tutta la mia stima.Con affetto,Giulia.

Chiara ha detto...

Ben detto prof!sono Chiara della VCL e volevo lasciare anche io il mio commento per potermi congratulare con lei!spero che la VCL rimanga un po nel suo cuore..per non ripetere cose già dette le dico solo che concordo con Miriam..

pozzmariociala ha detto...

salve prof siamo pozz,mario e ciala abbiamo apprezzato il suo PASTISC'!!!(come si scrive?!)volevamo dirle solo questo senza dilungarci o facendo i ruffiani^^ come altri,in prossimità dell'esame!!!
bella prof!!!!

Miriam ha detto...

Peccato che NOI della V CL NON ABBIAMO BISOGNo di fare i ruffiani...
Semplicemente c teniamo a dire le cose come stanno....faremo un'ottima figura all'esame a prescindere...a differenza di qualcun'altro... XD

Anonimo ha detto...

salve prof!!!!
complimenti per il suo pastiche...ha proprio ragione, la scuola fa schifo e soprattutto il Monti...la colpa è di tutti..nessuno escluso...e sopratutto noi studenti che ci accontentiamo di un misero sei pur di passare le interrogazioni senza tanti problemi...ma forse, un giorno, qualcuno capirà che la scuola in fondo, qualcosa ce l'ha insegnato e ogni prof, dal più antipatico al più gentile ci ha aiutato a crescere e a capire come va la vita...
e comunque cara miriam...una cosa forse a voi manca ed è L' ONESTà...fidati che vale molto di più di tutti vostri bei voti...e poi nn preoccuparti della figura che potrmo fare noi all'esame..ognuno pensi per sè che forse è la cosa migliore...e magari non giudicare gli altri...
...scusi prof ma avevo bisogno di dirlo...mi da fastidio vedere persone così...e lei,mi conosce bene, sono una persona che dice sempre le cose come stanno, anche a costao di risultare antipatica...ci si vede tutti all'esame e...IN BOCCA AL LUPO A TUTTI....anche alla 5 cl

Anonimo ha detto...

salve prof sono andrea della 1 al complimenti per l'articolo... ho avuto non poche difficoltà a leggerlo pero alla fine ce l'ho fatta!!!!! very compliments

Cervello Pensante ha detto...

Vota NO. Per cambiare nella direzione suggerita dalla Costituzione.